33058 San Giorgio di Nogaro (Ud)
Piazza 2   maggio 1945 n° 2
c.f. e p.i. 02692010305
                                                                           





                                                                              



  medici specialisti in medicina del lavoro



indirizzo PEC : boscototis@pec.it; 
Il contenuto del presente sito è conforme alle norme del Codice di Deontologia Medica e  risponde ai criteri di veridicità e trasparenza, in caso di riscontro di eventuali abusi eseguire la segnalazione all’Ordine dei Medici di Udine al seguente indirizzo mail: info@omceoudine.it

PRESENTAZIONE
Siamo medici professionisti, specialisti in medicina del lavoro, ed operiamo dal 2000 per aziende  del settore privato e pubblico, insediate  prevalentemente nel terriotorio della “Bassa Friulana” ma anche nel resto della regione Friuli Venezia Giulia e del Veneto.
 
PER ULTERIORI INFORMAZIONI NON ESISTATE A CONTATTARCI
SITO  DEDICATO ALLA PREVENZIONE DELLA  ASL 2 BASSA FRIULANA  , CLICCA QUI  E DELLA REGIONE FVG CLICCA QUI




PER ISCRIVERTI ALLA NOSTRA NEWS LETTER CLICCA  Iscriviti alla newsletter">QUI

febbraio 2017

Visite fiscali, cambia tutto. Allo studio nuovi orari e reperibilità H24

"L'idea è di uniformare le fasce orarie del pubblico e del privato è un'esigenza indifferibile". A dirlo all'AdnKronos è Massimo Piccioni, coordinatore generale dell'area medico-legale dell'Inps, parlando della possibile armonizzazione delle fasce orarie di reperibilità per i dipendenti pubblici e quelli privati, ipotizzata nelle indiscrezioni sul Testo unico. "Ci dovrà essere una 'stretta' per tutti".........

Norme di esclusione dal rispetto delle fasce di reperibilità  visite fiscali INPS

A cura di: Mauro Marin – Direttore di Distretto - Pordenone

Sono esclusi dall’obbligo di rispettare le fasce di reperibilità per le visite fiscali dell’INPS in caso di “malattia con specifica incapacità temporanea al lavoro” sia i lavoratori pubblici dipendenti (DPCM 18/12/2009 n.206) e sia ora i lavoratori dipendenti di un datore di lavoro privato (Decreto Min. Lavoro 11 gennaio 2016) nei casi in cui l’assenza dal lavoro è dovuta a:

  • Patologie gravi documentate che richiedono terapie salvavita documentate
  • Patologie connesse a situazioni di invalidità riconosciute pari o superiore al 67% .
Con circolare INPS n.95 del 7 giugno 2016 il Coordinamento generale medico-legale dell’INPS ha pubblicato sul sito www.inps.it le linee guida di attuazione del decreto 11 gennaio 2016 che dettagliano i prerequisiti per rendere operativo l’esonero dalla reperibilità riportando anche una tabella esemplificativa delle gravi patologie che danno diritto all’esonero (Tab. 1).
I medici certificatori che riconoscono, a loro fondato giudizio clinico, la sussistenza dei predetti requisiti devono apporre nel certificato telematico la valorizzazione dei campi contrassegnati “terapie salvavita” o “invalidità”.
Così i medici si assumono la responsabilità, in qualità di pubblici ufficiali incaricati di un pubblico servizio dal SSN, dei fatti da loro compiuti o delle dichiarazioni ricevute dagli assistiti. Pur venendo meno così l’onere della reperibilità alla visita fiscale da parte dell’assistito, l’INPS mantiene comunque la facoltà di effettuare controlli ispettivi sulla veridicità delle certificazioni di malattia grave con necessità di terapia salvavita o con invalidità di almeno il 67% .
Si tratta in sintesi di patologie connotate da gravità contrassegnata da severo danno funzionale d’organo/apparato/sistema e contestualmente dalla necessità di somministrazione di terapia definita salvavita, con esclusione di ogni forma di somministrazione cronica del farmaco per patologie croniche stabilizzate.
.


LINK  COLLEGATI:

I LAVORATORI ALL'ESTERO;


PROGRAMMA VACCINALE REGIONE FVG



LO STUDIO MEDICO RIMANE A DISPOSIZONE PER OGNI INFORMAZIONE IN MERITO



 

Home ::: I Medici ::: News ::: Settori di attivitą ::: Promozione della salute ::: Corsi di formazione ::: Contatti ::: Dove siamo ::: Forum

Sitonline Plus di Euweb.it